Cosa sono i Siddhas?


I processi attuali in Natura


La natura passa attraverso cicli di tempo maggiori e minori, che si ripetono in un ordine ricorrente. Un ciclo che noi umani possiamo sperimentare direttamente è, per esempio, le quattro stagioni: Primavera, estate, autunno e inverno. Ogni stagione è caratterizzata da una certa energia e umore. Oltre a questi piccoli cicli di tempo, ce ne sono di molto più grandi. Questi sono descritti nelle scritture vediche come i quattro "yuga" (età). La loro durata comprende mille volte la nostra vita. "Veda" significa "conoscenza". Descrive la conoscenza universale e senza tempo delle interrelazioni e delle leggi della natura. Circa 5000 anni fa, questa conoscenza fu scritta nei cosiddetti Veda dal Rishi (veggente) Vyasa per conservarla nel ciclo attuale. 

 

Il ciclo attuale, che si sta concludendo, è chiamato Kaliyuga (Età delle Tenebre). È la più materialista e disarmonica di tutte le epoche. È anche chiamata l'era della guerra, della divisione e della lotta. In quest'epoca, l'umanità non vive in armonia con la natura e le leggi della natura. L'egoismo e il materialismo hanno il sopravvento. Di conseguenza, le energie disarmoniche in natura continuano ad aumentare. 

 

Attualmente, l'umanità e la terra sono in un grande processo di sconvolgimento. Dal punto di vista della natura, l'umanità e la Terra stanno passando da un Kaliyuga, la frequenza energeticamente più bassa e disarmonica di tutte le epoche, a un Satyayuga, la frequenza energeticamente più alta e più armoniosa di tutte le epoche. In un Satyayuga (Età della Verità) le persone vivono pacificamente insieme e in armonia con se stesse, la natura e le leggi della natura. Tuttavia, prima di poter entrare pienamente nella nuova era, l'umanità deve purificare se stessa e la terra da tutti i motivi egoistici e dalle energie disarmoniche interne ed esterne. 

 

La nuova era è l'era dei Rishis (veggenti) e dei Siddhas che finora hanno lavorato nell'invisibile e nell'ombra per la protezione della Terra e dell'umanità. Loro e il loro lavoro stanno tornando visibili. 


Siddhas


Tutto in natura è ensouled: animali, piante, uomini, alberi, pianeti, ecc. La coscienza di ogni essere vivente vibra su un certo livello di frequenza. Questo livello di frequenza determina la realtà da cui un essere vive e crea la sua realtà. Più alto è il livello di frequenza della coscienza, più amore incondizionato, intenzioni pure, intuizione, altruismo, perdono, pace interiore e gioia un essere ha realizzato e più vive in armonia con il suo vero destino e le leggi della natura e più è vicino alla fonte più alta. Più basso è il livello di frequenza della coscienza, più la coscienza è permeata di amore condizionato, motivazioni egocentriche, attaccamenti alle emozioni e alle ferite interiori. Per aumentare il livello di frequenza, è necessario un processo di trasformazione e purificazione della coscienza, di tutti gli aspetti che abbassano la frequenza.

 

Quando l'anima lascia il corpo, dopo il passaggio nelle dimensioni spirituali, va a quei livelli nei mondi sottili che risuonano con la sua frequenza animica. Come ci sono diversi livelli di coscienza sulla Terra, così ci sono nei mondi spirituali. Ciò che è speciale sulla Terra è che tutti gli esseri, indipendentemente dal loro livello di coscienza, hanno l'opportunità di cambiare la loro frequenza e crescere verso un amore più incondizionato, il perdono, ecc. Questo innalza lo stato dell'anima nei mondi sottili, che influenza quali livelli di esperienza attireremo in questo mondo, ma anche nell'aldilà dopo la nostra transizione.

 

Siccome tutto l'universo è ensouled e animato, ci sono entità non solo sulla Terra, ma anche sui piani sottili, che non sono visibili alla maggior parte delle persone, che lavorano e operano da diversi livelli di frequenza per il bene della Terra e dell'umanità. Questo è specialmente il caso ora, nel tempo della transizione. Tra gli altri, ci sono molti angeli, arcangeli, maestri ascesi e molte altre entità di altri livelli pieni di luce che sostengono l'attuale processo di trasformazione. Nei prossimi anni avremo più contatti con questi piani e comunicheremo con loro in modo naturale.

 

C'è una sorta di gerarchia naturale in natura. Gli esseri che hanno portato alla perfezione le più alte qualità di coscienza, come l'amore incondizionato, il perdono, l'altruismo, lavorano dai livelli più alti della creazione. Il loro essere è impregnato della più grande benevolenza, purezza, misericordia, armonia e amore incondizionato. È importante capire che più alto è il livello di frequenza degli esseri da cui lavorano, più potente è il loro lavoro e sono le loro benedizioni per la Terra e l'umanità.

 

Gli esseri che lavorano dal più alto livello luminoso della creazione per il processo di ascensione dell'umanità sono i 19 Siddhas. "Siddha" significa "perfezione". Sono esseri, al di là della religione e del dogma, che hanno realizzato la più alta coscienza possibile. Lavorano e lavorano instancabilmente per la conservazione e la protezione dell'equilibrio energetico dell'uomo e della terra. I siddha sono e sono stati medici, alchimisti, scienziati, esperti di gemme e yogi. Alcuni di loro costruirono potenti templi, che sono tra i più importanti luoghi di guarigione e di potere sulla terra.


19 Siddhas


Ci sono vari Siddhas in tutto il mondo. Nello stato indiano meridionale del Tamil Nadu, c'è il lignaggio dei 19 Siddha, a partire da Siddha Agastya. Alcuni dei 19 Siddha, come Siddha Bhoga, si dice che abbiano viaggiato per il mondo durante la loro vita. Si dice che ci siano registrazioni scritte di Siddha Bhoga che ha insegnato in Cina come Lao Tzu, tra gli altri posti, e che è stato anche in Sud America.  Nella letteratura ci sono sovrapposizioni, ma in parte anche discrepanze per quanto riguarda la denominazione di quei Siddhas che sono contati tra i 18 Siddhas. In una sala del tempio costruito da Mahanandha Siddha, tra cui Ganesha e Subramnaya, i seguenti nomi dei 18 Siddha furono scolpiti su un muro di pietra da Sri La Sri Mahananda Siddha. Di conseguenza, i seguenti Siddhas sono tra i 18 Siddhas:

 

1°    Agastya               11° Idaikadar 

2°    Bhoga                  12° Alukan 

3°    Pambatti             13° Kalanginadar 

4°    Aegapai               14° Konganar 

5°    Kamalamuni       15° Karuvoorar 

6°    Korakkar              16° Dhanvanthri (considerato un grande saggio dell'Ayurveda)

7°    Ramadevar          17° Sittaimuni 

8°    Thirumoolar        18° Machamuni 

9.     Valmiki 

10°  Sundarandar


1° Siddha Agastya Rishi


 

Sri Agastya Rishi o Siddha Agastya è il primo Siddha del lignaggio di 19 Siddha ed è tra i Sapta Rishi, i sette grandi saggi e veggenti. È un discepolo diretto di Shiva. Sri Agastya, come già detto, è considerato un padre della medicina tradizionale indiana ayurvedica. Si dice che sia l'autore di diversi scritti in questo campo. Era anche astrologo, alchimista e yogi. Nel Ramayana, un'antica scrittura indiana, il suo lavoro è scritto più volte. Agastya è considerato uno dei principali iniziatori delle biblioteche di foglie di palma in India. Durante la sua vita sulla terra, era sposato con Lubamitra. Durante questo periodo, secondo la tradizione, vissero in un matrimonio eccezionalmente felice. Oggi entrambi lavorano dai mondi sottili e conducono, tra l'altro, attraverso il Jiva Nadi. 


19° Siddha - Sri la Sri Mahanandha Siddha


Mahananda Siddha è il 19° Siddha. "Maha" significa "grande", "Ananda" significa "beatitudine". È nato il 13.12.1930 nel distretto di Dharmapuriin del Tamil Nadu. Mahananda Siddha era noto - prima di diventare un Siddha - per essere coinvolto nella ristrutturazione dei templi dall'età di 35 anni. La sua storia di come è diventato un Siddha è profondamente commovente.

 

Il 25 dicembre 2002 verso mezzanotte, all'età di 72 anni, il Signore Shiva apparve a Mahananda Siddha e gli disse che era un Siddha con una durata di vita di 500 anni. In questo primo incontro, Shiva lo mandò sulla montagna sacra Mahadeva vicino a Vellor nell'India del sud. 

Dopo che Shiva gli apparve, Mahananda Siddha lasciò i suoi averi durante la notte e si recò alla suddetta montagna sacra. Quando lo raggiunse, il Signore Shiva apparve di nuovo davanti a lui e gli disse come vivere d'ora in poi. Lo incaricò di proteggere la vita del popolo e della terra.

Dal 2009, Mahananda Siddha e oltre 120 lavoratori stanno costruendo un tempio che sarà uno dei luoghi più potenti della terra in termini di Satyayuga. Servirà a proteggere la terra e tutta l'umanità.

Secondo Mahananda Siddha, ogni persona che visiterà questo luogo in futuro sarà liberata dalle influenze karmiche e sperimenterà la guarigione. Mahananda Siddha dice che questo tempio esisterà fino alla dissoluzione dell'universo (pralaya). Nel frattempo, molte migliaia di persone visitano il tempio ogni giorno. Ogni persona riceve un pasto caldo.

Mahananda Siddha, con l'aiuto della potente Siddhamedicine, ha curato molte persone negli ultimi anni, compresi molti bambini che erano sordomuti dalla nascita.

 

Nel 2015, è stato informato da Sri Agastya attraverso il Jiva Nadi che Mahananda Siddha era "Shiva".


Più informazioni: